«PArC», Podestà ha illustrato a Palazzo Isimbardi il servizio di catering informato con i prodotti del Parco Agricolo Sud Milano

Milano, 6 novembre 2012 – Il presidente della Provincia e del Parco Agricolo Sud Milano, Guido Podestà, ha illustrato, questa mattina, a Palazzo Isimbardi, insieme con il presidente di «Agrimercati» e membro di giunta della Camera di Commercio, Carlo Franciosi, il progetto «PArC». Si tratta di un servizio di catering informato nato dalla collaborazione tra 13 delle 27 aziende con il Marchio di qualità ambientale assegnato dal Pasm e i professionisti della ristorazione milanese. L’iniziativa è stata promossa con il duplice obiettivo di rispondere alla crescente domanda di prodotti di qualità e di rafforzare il legame tra produttori e consumatori. questo modo, il Parco diverrà un laboratorio nel quale gli imprenditori adotteranno sinergie capaci di diffondere la tradizione gastronomica lombarda. In tal senso, nell’ambito degli eventi curati dalle ditte di catering, i piatti saranno preparati con materie prime di stagione provenienti da una delle principali aree perturbane d’Europa, creando, di fatto, un legame diretto tra Milano e la sua campagna. Nel corso di ogni servizio, verrà, infatti, messo a disposizione dei partecipanti una brochure che conterrà informazioni sulla provenienza e la tracciabilità dei cibi. A turno, le aziende illustreranno, inoltre, i processi di lavorazione nell’ottica di vendere le proprie eccellenze alimentari.
«Oltre alla moda, al design e alla comunicazione, il settore agroalimentare costituisce un’eccellenza del nostro territorio – ha dichiarato il presidente Podestà -. La nostra provincia è, del resto, seconda, in Italia, nel comparto. S’è, d’altra parte, sviluppata una logica del “chilometro zero” grazie al lavoro svolto al Parco Agricolo Sud Milano, la più grande area periurbana d’Europa, oggi fruibile a cittadini e consumatori. Grazie all’impegno profuso dall’Amministrazione e alla collaborazione della Camera di Commercio, una società di catering si impegnerà ad usare prodotti locali del Pasm di qualità e sottoposti a rigidi controlli igienico-sanitari. Una partnership che ci impone di riflettere sul tema della nutrizione tanto caro a Expo. Un argomento che, grazie all’evento 2015, sarà sotto gli occhi del mondo».
Ufficio stampa Provincia di Milano

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


cinque − 5 =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>