Category Archives: Federconsumatori

Novate Milanese: Agenzia Viaggi sparita. Niente vacanze per i consumatori!

Milano, 1 settembre 2011. Numerosi consumatori si sono rivolti ai nostri sportelli per segnalare il caso della “Snow Viaggi”, Agenzia di Viaggi di Novate Milanese (MI) che, ai primi di agosto 2011, ha chiuso gli uffici senza nessun preavviso e senza nessuna spiegazione.
Almeno un centinaio di cittadini avevano prenotato e pagato le loro vacanze, che sono andate in fumo.
La Snow Viaggi ha infatti chiuso i propri uffici senza consegnare ai clienti biglietti di viaggio, conferme di prenotazione, voucher dei pacchetti turistici acquistati.

ATM, da quale pulpito?

La Regione Lombardia guardi alla trave nel proprio occhio prima di fare scaricabarile sulle altre Istituzioni.
C’e’ da rimanere stupefatti di fronte alle dichiarazioni dell’Assessore Cattaneo in merito alle vicende dell’ATM
Invece di accendere il solito balletto sulle colpe da scaricare, attendiamo ancora dalla Regione risposte sugli sprechi di LeNord (ora Trenord assieme a Trenitalia) che abbiamo denunciato già a Ottobre dell’anno scorso in occasione di un convegno pubblico.
La struttura di Trenord, è piana di società e allo stesso tempo piena di amministratori, gran parte proveniente dai partiti, cosa non vergognosa, ma quando si utilizzano le società per mettere donne e uomini a presidio, vuol dire che qualcosa non va!

AUMENTI DEI BIGLIETTI DEI TRASPORTI PUBBLICI MILANESI PARLIAMONE!

Le Associazioni dei consumatori milanesi sono nettamente contrarie a un aumento delle tariffe ATM: ancora una volta un piano di risanamento di un’azienda si scarica sui cittadini milanesi mediante cospicui aumenti del biglietto dei trasporti.
Le responsabilità della precedente Amministrazione comunale, che ha evitato di affrontare il nodo dell’adeguamento tariffario, sono evidenti alle Associazioni dei consumatori, ma non condividiamo l’approccio e il metodo con il quale la nuova Giunta e il Sindaco di Milano hanno deciso di varare un piano finanziario per ATM: nessuna consultazione delle Associazioni dei consumatori ne’ della società civile.
Abbiamo letto, attraverso i quotidiani, delle intenzioni dell’Amministrazione Comunale e ci pare che si tratti di una mera operazione di risanamento e nient’altro.