Category Archives: IDV

Molise, Iorio si riconferma presidente e ringrazia Grillo

Michele Iorio del Pdl si riconferma presidente del Molise. Di pochissimo, ma ce l’ha fatta. E deve ringraziare il Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo, il cui candidato, Antonio Federico, ha ottenuto il 5,6%. Solo il risultato dei grillini, infatti, ha impedito a Paolo di Laura Frattura del centrosinistra di vincere la sfida contro Iorio con una differenza di appena lo 0,79% (Frattura 46,15%, Iorio 46,94%). Bassissima l’affluenza alle urne.

Di Pietro, Vendola e Parisi: Primarie subito, elezioni vicine

La fine politica di Berlusconi e la sconfitta del berlusconismo sono ormai sotto gli occhi di tutti. Il nostro compito non può però limitarsi alla denuncia di questa evidenza né alla vigilanza contro i pericolosi colpi di coda che ogni fine porta con sé. Il nostro dovere è mettere in campo un’alternativa di governo credibile che riapra al Paese la prospettiva del futuro.
E’ questa la domanda essenziale contenuta nel fiume di firme che assieme abbiamo consegnato in Cassazione appena due settimane fa. La richiesta di difendere la democrazia dei cittadini dalle prevaricazioni e dalla manipolazione dei vertici, la domanda di partecipazione diretta alle decisioni contro una democrazia ridotta a delega.

Governo e Black Bloc, la doppia provocazione contro gli indignati

Voglio prima di tutto complimentarmi ed esprimere la mia affettuosa vicinanza agli agenti delle forze dell’ordine, la cui perizia e il cui senso della misura hanno impedito che ieri una situazione drammatica degenerasse in tragedia.
Subito dopo voglio esprimere piena solidarietà a quel 99% di manifestanti che, nonostante una situazione di grande tensione e rabbia ha rifiutato e respinto le provocazioni. Non oso pensare a cosa sarebbe successo se ieri ad abbandonarsi alla violenza, invece di un migliaio di delinquenti, fossero state le centinaia di migliaia di giovani che hanno invece manifestato pacificamente.
Le malefatte di pochi delinquenti, però, non devono oscurare, come purtroppo sta succedendo, le giuste ragioni della protesta pacifica della grande maggioranza dei manifestanti.

Sviluppo, legalità e solidarietà: 3Dimensioni per l’Italia

“Sviluppo, legalità, solidarietà: tre dimensioni per l’Italia”: questo il titolo del sesto incontro nazionale che l’Italia dei Valori ha organizzato a Vasto (CH), dal 16 al 18 settembre, presso Palazzo D’Avalos. Tre giorni per parlare di lavoro, diritti, salute, welfare, informazione e alleanze e rilanciare le raccolte firme a sostegno del referendum contro il ‘Porcellum’ e dell’iniziativa di legge popolare per abolire le Province. L’Italia dei Valori mette sul tavolo le sue proposte per costruire un’alternativa capace di dare nuove prospettive ad un Paese umiliato dalle politiche ad personam del governo Berlusconi. Ricchissimo il programma della manifestazione, consultabile e scaricabile sul sito www.italiadeivalori.it, che vedrà la partecipazione di numerosi esponenti del mondo della politica, dell’informazione, della scuola, dell’università, della cultura e della società civile.

Contromanovra e riforme strutturali: La ricetta IDV per uscire dalla crisi

Venerdì 2 settembre l’on. Antonio Di Pietro sarà presente al gazebo IDV di Cesano Maderno (piazza del Mercato) dove alle 10 incontrerà stampa e cittadini per rilanciare l’iniziativa referendaria partita il 20 agosto e per discutere dell’attuale situazione politica alla luce della recente Manovra licenziata dal Governo.
Al gazebo, oltre all’on. Di Pietro, sarà presente il Segretario Regionale IDV Lombardia, on. Sergio Piffari, il Coordinatore Provinciale IDV di Monza, Gianni Pascariello, e il responsabile regionale eventi, Stefano Ungarelli.

IDV, al via la battaglia contro il Porcellum

L’Italia dei valori lancia la sua campagna d’estate contro il ‘Porcellum’, la legge elettorale definita una “porcata” dal suo stesso ideatore, il ministro leghista Roberto Calderoli.
In una conferenza stampa alla Camera, il leader Idv Antonio Di pietro, insieme con  il prof. Andrea Morrone, presidente del Comitato promotore del referendum, l’on. Arturo Parisi, l’on Loredana De Petris e il prof. Mario Segni, ha davo il via ufficiale alla raccolta firme del referendum per l’abrogazione dell’attuale legge elettorale in favore del ritorno al maggioritario uninominale.
L’obiettivo è rimettere nelle mani degli italiani il potere di scegliere da chi vogliono essere rappresentati in Parlamento. “Perché – ha sottolineato Di Pietro riferendosi alle precedenti consultazioni vinte a giugno su nucleare, acqua e legittimo impedimento – le cose più belle in questo Paese le stanno facendo i cittadini”.